Questo sito non supporta Internet Explorer. E’ consigliato utilizzare un browser differente (per esempio Edge, Chrome, Firefox, Safari o simili) per avere una migliore esperienza di navigazione.

La digital health è il risultato dell’applicazione al settore sanitario delle ICT al fine di erogare attività di prevenzione, diagnosi e cure, monitorare le malattie e promuovere stili di vita sani.

Si tratta di un nuovo ed importante approccio olistico a soluzioni terapeutiche, alla cui diffusione ha contribuito la pandemia da Covid-19, periodo in cui è stato necessario garantire nuovi modelli di assistenza domiciliare alle persone in isolamento fiduciario finalizzate a contenere il disagio e le ospedalizzazioni.

Le tecnologie per la salute digitale si sono rivelate capaci di migliorare sensibilmente il decorso clinico anche dei pazienti diabetici, che necessitano di una gestione e un monitoraggio continui dello stile di vita quotidiano. L’utilizzo di e-mail, siti web, applicazioni e dispositivi indossabili garantiscono supporto nell’autocura consentendo, al tempo stesso, un’interazione più efficace tra pazienti, medici e operatori sanitari, nonché una migliore aderenza al trattamento e una riduzione delle complicanze.

È molto probabile che la crescente sinergia tra salute e tecnologia porti nel medio-lungo termine ad un superamento della frammentazione dei servizi sanitari e ad un miglioramento della qualità delle cure e della prestazione dei servizi. L’assistenza sanitaria sarà sempre più centrata sul paziente e si baserà su quattro elementi chiave: la previsione della malattia, la prevenzione, la personalizzazione delle cure e la partecipazione incrementale del paziente nel processo di cura.

La digital health è il risultato dell’applicazione al settore sanitario delle ICT al fine di erogare attività di prevenzione, diagnosi e cure, monitorare le malattie e promuovere stili di vita sani.

Si tratta di un nuovo ed importante approccio olistico a soluzioni terapeutiche, alla cui diffusione ha contribuito la pandemia da Covid-19, periodo in cui è stato necessario garantire nuovi modelli di assistenza domiciliare alle persone in isolamento fiduciario finalizzate a contenere il disagio e le ospedalizzazioni.

Le tecnologie per la salute digitale si sono rivelate capaci di migliorare sensibilmente il decorso clinico anche dei pazienti diabetici, che necessitano di una gestione e un monitoraggio continui dello stile di vita quotidiano. L’utilizzo di e-mail, siti web, applicazioni e dispositivi indossabili garantiscono supporto nell’autocura consentendo, al tempo stesso, un’interazione più efficace tra pazienti, medici e operatori sanitari, nonché una migliore aderenza al trattamento e una riduzione delle complicanze.

È molto probabile che la crescente sinergia tra salute e tecnologia porti nel medio-lungo termine ad un superamento della frammentazione dei servizi sanitari e ad un miglioramento della qualità delle cure e della prestazione dei servizi. L’assistenza sanitaria sarà sempre più centrata sul paziente e si baserà su quattro elementi chiave: la previsione della malattia, la prevenzione, la personalizzazione delle cure e la partecipazione incrementale del paziente nel processo di cura.

Con lo sviluppo delle tecnologie di informazione e comunicazione (ICT, Information and Communication Technology), sono avvenuti cambiamenti radicali nella vita quotidiana delle persone. Tali cambiamenti sono iniziati con l’arrivo dei personal computer e si sono rapidamente evoluti con la diffusione di Internet via cavo. 1


Oggi, i principali componenti della ICT non sono utilizzati solo nella vita di tutti i giorni, ma anche nei servizi medici e sanitari. 1
Ad esempio, nel caso del diabete mellito (DM) e dell'obesità, malattie metaboliche croniche ad elevata prevalenza e ad alto impatto sociale ed economico, sono importanti la costante valutazione e gestione delle abitudini di vita quotidiana, come la dieta, l'esercizio fisico e i farmaci prescritti dal medico. 1 Pertanto, è previsto un ampio utilizzo dei vari componenti della Digital Health in questo setting di malattie che, probabilmente, cambierà radicalmente l'attuale paradigma clinico. 1

In medicina, i risultati degli studi randomizzati controllati (RCT) o delle metanalisi sono considerati il livello di evidenza più elevato. 1 Tuttavia, con la recente attivazione della Digital Health e della ricerca basata sui big data, stanno emergendo nuovi risultati di ricerca che sarebbero difficili da ottenere dai RCT. 1 Sebbene tali evidenze non soddisfino il rigore degli RCT, i notevoli risultati ottenuti possono portare a cambiamenti nell’atteggiamento clinico e dovrebbero incoraggiare all'uso dei cosiddetti "actionable data" che sono sufficienti per attività cliniche o di salute pubblica, derivati oggettivamente e in aperto. 1

La "medicina P4" è spesso citata come parola chiave per l'assistenza medica di domani ed è stata creata per indicare che l'assistenza sanitaria futura si baserà su quattro elementi chiave: Previsione della malattia, Prevenzione, Personalizzazione e Partecipazione del paziente. 1 Tuttavia, nel frattempo, molte tecnologie di Digital Health, già sviluppate, possono offrire assistenza pratica alle persone ad alto rischio di sviluppare DM e malattie metaboliche e ai pazienti che già ne soffrono. 1 È probabile che questi strumenti saranno ampiamente adottati in futuro e che plasmeranno la realizzazione della vera "medicina P4".1

Rhee SY et al. Present and future of Digital Health in diabetes and metabolic disease. Diabetes Metab J 2020; 44(6): 819-827.